Fine anno, momento di riflessione

31 dicembre 2013
[Angelo Peretti]
Eccoci qua, fine anno. Momento di riflessione, su quello che è stato, su quello che sarà. Riflessione anche per me, per il mio essere in qualche modo parte del grande circo del wine&food. Nulla di allarmante: non sono qui ad annunciare un nuovo stop alle pubblicazioni dopo quello di due anni e mezzo fa (qualcuno lo ricorda). Dico però che il mondo - anche quello del vino - non è più quello di prima, né potrà più esserlo, e dunque occorre cercare una nuova maniera di approcciare un contesto mutato.
Mauro Fermariello in marzo mi ha fatto uno dei più bei regali che io abbia mai ricevuto dacché mi occupo di vino. Introducendo una mia videointervista sul suo Winestories, mi ha presentato così: "Angelo ha un fare tranquillo, è un intellettuale del vino con basi rigorose, ma gli si legge dentro una vera passione, e un carattere impetuoso tenuto a freno dai modi sempre garbati". Ecco, non so se i miei modi siano davvero garbati - qualcuno sostiene il contrario -, però lo ammetto, a costo di sembrare presuntioso: mi sento un mezzo intellettuale, nell'approcciare il pianeta vino, e come tale so di apparire (e di essere) talvolta ingarbugliato e perfino criptico. Sono fatto così, e non posso rinunciare a pormi continuamente delle domande, e me le pongo a maggior ragione ora che tutto sta cambiando, anzi, che tutto è cambiato.
"Affari tuoi", si dirà. Be', sì, certo, affari miei. Ma a fine anno mi permetto di scriverlo, augurando a chi mi legge, ed anche a me, di trovare la strada giusta nel mondo che ci attende. Ah, e ovviamente un grazie a tutti coloro - sempre di più, per fortuna - che mi leggono.
Per intanto, sto lavorando a qualcosa di nuovo. Anche a un nuovo InternetGourmet. Prossimamente. Qui.

3 commenti:

  • Anonimo says:
    31 dicembre 2013 07:11

    Angelo,sempre grazie per il tuo lavoro. Tanti auguri a te ..
    Giorgione

  • Luca Menegotto says:
    31 dicembre 2013 11:03

    Se i suoi modi non sono garbati, io vorrei sapere cosa significa 'garbato'. In ogni caso, io apprezzo questo blog per il suo non essere marcatamente di parte e per la sua apertura, senza preconcetto alcuno, nei confronti di tutto il mondo del vino e non solo (memorabili gli assaggi delle patatine). Penso di non essere il solo. Attendo dunque con ansia le novità... e buon 2014 a lei!

  • Nic Marsèl says:
    1 gennaio 2014 16:37

    Bello il video e bello il blog, il cui stile garbatissimo mi garba assai. Qualche produttore l'ho scovato e visitato grazie agli ottimi suggerimenti di queste pagine elettroniche. Sono contento di non trovare baruffe qui dentro ma la polemica non è sempre e necessariamente sterile. Qualcuno la utilizza anche in modo sottile e per scopi propositivi.

Posta un commento