Ci sono anche le bottiglie inutili

14 gennaio 2014
[Angelo Peretti]
Ci sono anche le bottiglie inutili. Sono quelle che mi capita di bere talvolta durante certi pranzi di lavoro, in ristoranti sparsi per l'Italia. Vini senz'anima, privi di identità, che scorrono via senza lasciare memoria di sé. Mi resta, alla fine, solo la rabbia d'aver ingurgitato calorie non necessarie, che dovrò smaltire tribolando con le scarpette da jogging. Era meglio bere acqua, ma non potevo mancare di rispetto a chi mi stava di fronte e il vino lo pagava.
M'è successo di nuovo in quest'ultima manciata di giorni con una bottiglia di Champagne in trattoria. Ricordo solo che aveva le bolle. Almeno quelle. Per il resto, nulla da segnalare. Inutile.

2 commenti:

  • Nic Marsèl says:
    14 gennaio 2014 14:41

    Il mercato è saturo di "vini senz'anima, privi di identità, che scorrono via senza lasciare memoria di sé". Quando cominceremo a considerare queste caratteristiche alla stregua di difetti quali volatili eccessive o puzze assortite?

  • Angelo Peretti says:
    14 gennaio 2014 16:38

    Osservazioni interessanti, molto. Ci rifletto.

Posta un commento